Torniamo con le nostre pillole di economia del Professor Marcello Gualtieri, economista dell’Università di Torino. Si discute in questi giorni animatamente se la decisione della Bce di alzare i tassi di interesse sia stata corretta o no. “Io credo di sì- scandisce l’economista- non ci sono alternative al rialzo dei tassi. Il tutto per una serie di ragioni”. Quali? Il professore spiega: l’economia ha bisogno di tassi bassi (ecco perché non possono essere al punto in cui sono oggi) ma per essere bassi devono essere positivi poiché l’unica cosa che interessa gli investitori è il rendimento reale (tasso nominale meno l’inflazione). Ora se l’inflazione nell’area euro è il 5,5 per cento è chiaro che per avere un tasso reale positivo dovrà essere minino il 6,5. Dunque il 6,5 di tasso meno 5,5 inflazione è uguale un rendimento reale dell’1 per cento. Questo è possibile? Ovvio che no, perché il 6,5 per cento sarebbe un tasso straordinariamente alto. Ecco perché l’unica possibilità è far scendere l’inflazione dato che inflazione bassa vuol dire tassi bassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − undici =