Un emendamento alla manovra presentato da Federico Mollicone (Fdi), Rossano Sasso (Lega) e Rita Dalla Chiesa (FI) chiede di cancellare il bonus di 500 euro destinato, fin dal 2016, ai 18enni per teatri, cinema, spettacoli dal vivo, libri, abbonamenti a quotidiani e periodici, musei, concerti e mostre. I 230 milioni stanziati serviranno per incrementare il Fondo per il sostegno economico temporaneo ai lavoratori dello spettacolo, istituire un “fondo per il libro”, finanziare le celebrazioni per i 150 anni dalla nascita di Guglielmo Marconi e la rievocazione storica della Girandola di Castel Sant’Angelo. Siete d’accordo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × uno =