@broskyrat Finisce che poi finisci #emilioisgro #isgro #artecontemporanea #arteconcettuale #artepovera #arte #lesismore #menoemeglio ##tiktokarte #imparacontiktok #brosky #greenscreen ♬ suono originale – Broskyrat

Less is more”, diceva l’architetto tedesco Ludwig Mies van der Rohe, padre del razionalismo e uno dei maggiori esponenti del  modernismo. “Less is more” dice Brosky nel suo nuovo appuntamento Bella da Brosky a proposito delle opere di Emilio Isgrò, artista e scrittore italiano, famoso per il linguaggio artistico della “cancellatura”. “Less is more” è la riduzione della complessità dei fenomeni della realtà alla loro qualità essenziale.

Se volete capire meglio, andate a vedere (fino al 16 aprile) il progetto di Emilio Isgrò per Brescia Isgrò cancella Brixia che coinvolge il Parco archeologico di Brescia romana (il più vasto del Nord Italia), il Museo di Santa Giulia con il Chiostro rinascimentale e gli spazi espositivi del museo, il Capitolium, il Teatro Romano, fino alla stazione metropolitana FS. L’anima del progetto è il  dialogo tra l’archeologia e l’arte contemporanea, la storia e il presente, la cultura classica e la sua persistenza nel nostro tempo e si compone d’installazioni monumentali – fisiche, digitali e performative, alcune permanenti e altre effimere.

Vi piacciono le opere di Emilio Isgrò?
Fatelo sapere a Brosky su TikTok o a noi nei commenti sotto.

O anche,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 20 =