O si è un’opera d’arte o la si indossa, diceva Oscar Wilde. E quelle che ci mostra Alessandro Wu sono opere d’arte di cashmere. Per la nuova rubrica su BeconomyTv “Italia, Paese di talenti” ha incontrato Virginio Andreani, ultimo erede di una famiglia di maestri lanai di antiche origini che si fanno risalire ad un Fossato, feudatario di Corenno nei pressi di Dervio sul Lago di Como, nel 1271 – che ha rilanciato lo storico marchio Andreani puntando sull’esclusività delle sue creazioni in cashmere. “È importante che i giovani imparino a fare gli artigiani e che ci siano scuole per questo. La Regione, o chi per essa, devono aprire scuole perché possano imparare e a sviluppare questo lavoro perché il knowout degli italiani è conosciuto in tutto il mondo”, ha detto Andreani a Alessandro Wu. “La maglieria ha bisogno di questi giovani che possono usarla per le loro creazioni”, è il messaggio di Virginio Andreani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + 8 =